L'IMPOSTA DI BOLLO ASSOLTA VIRTUALMENTE

LA DOMANDA L’articolo 6 del Dm 17 giugno 2014 ha stabilito che il pagamento dell’imposta relativa a fatture debba avvenire in un’unica soluzione, entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio. Nel caso di un medico gestito in contabilità semplificata, l'operatore sanitario emette fatture elettroniche alla propria Asl e riceve il netto ricavo comprensivo dell'imposta di bollo. A questo punto, qual è il giusto comportamento contabile nel rilevare questo tributo? Se è vero, infatti, che il medico incassa dal cliente l'imposta, tuttavia, al contrario, l'anno successivo dovrà versare quanto incassato a titolo di imposta di bollo.Ciò detto, a livello contabile, come occorre registrare la marca da bollo? Non mi sembra che ci siano le condizioni per poter considerare la marca da bollo come un rimborso da cliente.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?