IL CONFLITTO D'INTERESSI NON LIMITA IL DIRITTO DI VOTO

LA DOMANDA Si chiede se in un supercondominio, in cui una società commerciale rappresenta la gran parte dei millesimi e in cui la stessa società è titolare di un contratto di manutenzione con il supercondominio per le aree comuni, si possa, in assemblea ordinaria, vietare il voto alla stessa, relativamente al solo ordine del giorno riguardante il rinnovo del contratto di manutenzione, per un palese conflitto di interessi, in quanto si verificherebbe il doppio status di appaltante ed appaltatore.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?