NO ALL'APPRENDISTATO DOPO UNA FASE DI LAVORO

LA DOMANDA Vorrei avere la giusta interpretazione della circolare 5/2013, relativa al contratto di apprendistato.1) «Nell’ambito della valutazione rileva peraltro anche la durata del rapporto di lavoro precedentemente intercorso con il datore di lavoro ... ». Dove si scrive “con il datore di lavoro”, ci si riferisce allo stesso datore di lavoro o a tutti i datori precedenti?2) «Un lavoratore che abbia già svolto un periodo di lavoro, continuativo o frazionato, in mansioni corrispondenti alla stessa qualifica oggetto del contratto formativo, per un durata superiore alla metà ... ». I termini “in mansioni corrispondenti” indicano che le mansioni devono essere uguali alla stessa qualifica oggetto del contratto formativo. Se in precedenti rapporti il soggetto abbia lavorato per più della metà della durata dell'apprendistato, come aiuto commesso o apprendista commesso, lo stesso può iniziare un percorso di apprendistato con qualifica di commesso?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?