L'ESONERO CONTRIBUTIVO PER IL DIPENDENTE STRANIERO

LA DOMANDA Nel caso di assunzione di un lavoratore straniero comunitario, per il quale quindi non sia richiesto il permesso di soggiorno per la sua presenza in Italia, per l'applicazione dell'esonero contributivo ai sensi della legge 2015/208 (esonero biennale), come verificare se, nel suo Paese, abbia avuto o meno rapporti a tempo indeterminato nei sei mesi precedenti l'assunzione, ricorrendo tutti gli altri requisiti previsti dalla normativa per una corretta applicazione dell'esonero? Nel caso in questione, si precisa che si tratta di un lavoratore straniero comunitario, presente sul territorio italiano da meno di un mese e non iscritto a nessun centro per l'impiego.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?