PER IL TUBO DI ADDUZIONE SPESE IN PARTI UGUALI

LA DOMANDA Lo scorso anno l'assemblea condominiale, all'unanimità, ha deliberato la sostituzione del contatore unico di erogazione dell'acqua con sei contatori singoli, uno per ciascun appartamento. Si è approvato il preventivo dei lavori per la realizzazione della nuova nicchia, atta a contenere i nuovi contatori, e per la posa in opera di sei tubi che, partendo dai nuovi contatori, si allacciano all'impianto idrico esistente. Tale spesa è stata ripartita tra i vari condòmini secondo le quote millesimali. Realizzati tali lavori, il gestore idrico ci impone la sostituzione a nostre spese del tubo di adduzione dell'acqua nel tratto che va dal chiusino (più o meno posto a centro strada) fino alla nuova nicchia dei contatori, realizzata nel muro di cinta condominiale.Ci chiediamo se anche la spesa per tale lavoro, che riguarda un'opera esterna allo stabile condominiale e da realizzare nella pubblica via, dev'essere sostenuta in parti uguali da ciascun condomino.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?