LAVORI, LA NOTEVOLE ENTITÀ CAMBIA LE MAGGIORANZE

LA DOMANDA In seconda convocazione di un'assemblea straordinaria condominiale sono presenti 12 condòmini su 20, per un valore di 600 millesimi. All'ordine del giorno c'è il seguente oggetto: «Approvazione preventivo e riparto spese per lavori condominiali» (si tratta del rifacimento delle facciate). Aperti i preventivi, i condòmini decidono di approvare i lavori e il relativo preventivo e riparto spese di una ditta, pari a 250mila euro, come di seguito: «Favorevoli alla ditta X n. 7 condòmini pari a millesimi 350; contrari alla ditta X n. 5 condòmini pari a millesimi 250».Con soli 350 millesimi si possono approvare i lavori e il relativo preventivo e riparto spese della ditta in questione?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?