UN VINCOLO PER I CAVI DELLE PALE EOLICHE

LA DOMANDA Un comune decide di far costruire, su un terreno di proprietà comunale, da una società privata, diverse “pale eoliche” della potenza cadauna di 60 megawatt.La società incaricata di installare il parco eolico, per poter cedere all'Enel l'energia prodotta, deve portarla, a mezzo cavi, sino alla cabina Enel. Per fare ciò, la società con i suoi cavi deve attraversare terreni di proprietà di privati cittadini. Se i proprietari dei terreni si oppongono a questo attraversamento, può il comune obbligarli, costituendo nei loro confronti una servitù passiva? Nell'ipotesi della costruzione del parco eolico, le pale, a che distanza devono essere collocate da un fondo agricolo privato? Dalla distanza prevista dal Codice civile o ad una distanza maggiore? A che distanza devono essere collocate da un fabbricato di civile abitazione? Le pale eoliche provocano anche inquinamento acustico? In tale ipotesi, qual è il limite?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?