POCO SPAZIO PER L'EXTRA ALL'AMMINISTRATORE

LA DOMANDA L'amministratore nel bilancio chiede la somma di 457 euro + Iva per controllo dei requisiti delle imprese. Io sapevo che l'amministratore di condominio deve limitarsi a vedere se l'impresa che eventualmente lavora per il condominio ha la documentazione (Durc ed altri documenti), ma non deve entrare nel merito della correttezza del documento. Poi, si fa pagare un extra se vengono effettuati dei lavori; si fa pagare ancora per delle spese forfettarie, per spese varie, senza precisare a quali spese si riferisca e senza allegare la distinta dalla quale si evinca la somma che viene richiesta. Inoltre fa presente che, quando si muove per controllare un lavoro o viene chiamata, ne addebita un costo. È corretto?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?