I TEMPI DEL RECESSO NELL'APPRENDISTATO

LA DOMANDA Vi chiedo di chiarirmi se possibile un dubbio riguardo alla corretta interpretazione del recesso, al termine del periodo di apprendistato, per come riformulato dall’articolo 42, comma 4, del Dlgs n.81 del 15 giugno 2015, il quale recita che, al termine del periodo di apprendistato, le parti possono recedere dal contratto ai sensi dell’articolo 2118 del Codice civile, con un preavviso decorrente dal medesimo termine durante il quale si continua ad applicare la disciplina dell’apprendistato.Quindi, se ho ben capito, il datore di lavoro che vorrà recedere potrà farlo dandone preavviso a partire dalla data di fine del periodo formativo, la stessa indicata nell'Unilav, continuando a far lavorare il personale durante il periodo di preavviso, per i successivi 30 0 45 giorni, a seconda del Ccnl applicato e continuando ad applicare la disciplina dell’apprendistato, senza, durante il preavviso, far godere le ferie residue, cosicché il rapporto avrà definitivamente termine alla fine del periodo di preavviso.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?