LA RINUNCIA NON HA CONSEGUENZE ULTERIORI

LA DOMANDA Il padre di due fratelli muore a 47 anni. I due ragazzi rinunciano all'eredità. La nonna paterna (vedova, ancora vivente) ha avuto quattro figli, di cui due viventi: il primogenito è quello appena mancato, mentre in precedenza era scomparso il secondogenito. Alla morte della nonna, sarà possibile per i nipoti, figli del primogenito, inserirsi nella successione testamentaria, avendo rinunciato all'eredità del padre?Si aggiunge che la nonna stessa, al momento della precedente scomparsa del proprio secondogenito, ha provveduto con una donazione immobiliare a salvaguardarne i figli. Potranno i due figli del primogenito chiedere la revoca della donazione?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?