DA UN'AZIENDA ALL'ALTRA DELLO STESSO CONSORZIO

LA DOMANDA L'azienda per cui lavoro fa parte di un consorzio che ha vinto un appalto. Ho sempre lavorato le 40 ore settimanali, quindi con un contratto a tempo pieno. Recentemente questa azienda mi ha fatto firmare un contratto part time, anche se le mie ore sono rimaste le stesse; inoltre l'inquadramento invece che essere al quarto livello delle telecomunicazioni è al primo. La differenze delle ore mi viene pagata con un rimborso spese fasullo. Io perdo in diritti (ferie, Tfr eccetera), mentre lo stipendio rimane lo stesso. Volendo dare le dimissioni, e farmi assumere da un'altra azienda dello stesso consorzio, che mi propone un contratto “regolare”, ovvero full time, con tutti i diritti, chiedo se l'azienda per cui lavoro ora può rivalersi sull'azienda che mi andrebbe ad assumere, anche se fa parte dello stesso consorzio, e che mi propone un contratto regolare, diverso dal loro. Non è un mio diritto, in quanto lavoratore, andare a migliorare la mia situazione lavorativa?L'azienda cliente, se sa della situazione, che ruolo ha?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?