LA FRUIZIONE DELLE FERIE PER I DIPENDENTI DEL CREDITO

LA DOMANDA Vorrei chiedere chiarimenti sull'articolo 55, paragrafo 5, del contratto collettivo nazionale del lavoro (19 gennaio 2012) per il personale delle imprese creditizie. Dalla lettura dell'articolo comprendo che la banca, per particolari esigenze lavorative, può dividere le ferie del dipendente maturate nell'anno in due periodi, uno dei quali non inferiore a 15 giorni lavorativi. La mia domanda è: se il dipendente è obbligato a godere di 15 giorni di ferie consecutivi oppure se ha il diritto di distribuirle durante l'anno in intervalli di durata diversa, secondo le proprie esigenze.La seconda domanda è se il contratto nazionale stabilisca un numero minimo di dipendenti che deve essere presente sul posto di lavoro per garantire la regolare operatività dell'istituto di credito (ad esempio 2/3 del personale).

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?