ESONERO CONTRIBUTIVO E DIRITTO DI PRECEDENZA

LA DOMANDA Gli sgravi contributivi di cui alla legge 190/2014, riproposti dalla legge 208/2015, sono concessi anche per le assunzioni a tempo indeterminato di lavoratori che hanno maturato il diritto di precedenza, avendo lavorato nella stessa azienda con contratto a termine superiore a 6 mesi. La legge menziona questa possibilità, ma non sembra escludere che si possa assumere, mantenendo le stesse agevolazioni, un lavoratore con contratto a tempo indeterminato, che ha già lavorato con la stessa azienda con un precedente rapporto a termine non superiore a 6 mesi, senza quindi aver maturato il diritto di precedenza. È corretta questa mia interpretazione?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?