UNA SCIA PER LAVORI SU PARTI STRUTTURALI

LA DOMANDA In condominio il proprietario dell'alloggio che sta sopra al mio appartamento ha apportato consistenti modifiche alla disposizione dei vani. La struttura orizzontale e verticale dell’immobile è di travi in cemento armato, ma il mio vicino ha proceduto con semplice comunicazione al Comune di manutenzioni ordinarie, mentre sono state effettuate anche modifiche comprensive di demolizioni e spostamenti di pareti portanti e divisorie. A seguito di eliminazione dell’unico ripostiglio, poi, ora il suo balcone risulta occupato da due gorssi e antiestetici armadi grigi.È ravvisabile la necessità di relazione tecnica e nuova planimetria dell’appartamento? Quali sono le modalità di regolarizzazione degli interventi dal punto di vista statico ed estetico?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?