PROCEDURA SENZA «VETI» DA PARTE DEL MEDIATORE

LA DOMANDA L’amministratore non mi fa visionare i documenti condominiali. Di conseguenza, ho attivato la mediazione, che ha un doppio costo, perché bisogna pagare l'organismo di mediazione e l’avvocato. Ma questo non è un tentativo di accordo su posizioni contrapposte (secondo lo spirito della mediazione), bensì un mezzo per costringere l’amministratore ad adempiere a un suo preciso dovere: se non ci fosse la mediazione obbligatoria, mi sarei rivolto direttamente al giudice, che avrebbe condannato alle spese l’amministratore inadempiente. Pertanto, al termine della mediazione, volevo firmare il verbale di "accordo” con riserva di rivalsa sull’amministratore inadempiente, ma il mediatore me l’ha vietato. È corretto? Posso rivalermi per le spese sostenute? E, per fare questo, devo nuovamente ricorrere in mediazione (con altre spese)?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?