USO TURNARIO PER LE BICI NEL DEPOSITO COMUNE

LA DOMANDA Nel nostro condominio abbiamo un deposito cicli e ciclomotori per il quale il regolamento contrattuale prevede testualmente che «sia destinato al ricovero di bici e ciclomotori in ragione di un posto per singola unità immobiliare. L'amministratore autorizzerà l'uso del deposito limitatamente alla capacità ricettiva; se il numero delle richieste di deposito supererà la disponibilità del locale, l'amministratore terrà in evidenza la lista di attesa alla quale farà riferimento man mano si renderanno disponibili i posti. L'assemblea stabilirà annualmente il costo del parcheggio». Di fatto, tutti i posti dei ciclomotori (12) sono utilizzati da diversi anni dagli stessi condomini che non intendono rinunciarvi, dato che l'addebito del parcheggio è di 80 euro annui a fronte delle 800 euro di un garage. Chiedo se sia corretto che il posto possa essere mantenuto a vita o se debba invece esserci una rotazione affinché tutti abbiano la possibilità di utilizzare il bene condominiale comune.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?