UN PROCEDIMENTO CIVILE CONTRO LE INGIUSTE ACCUSE

LA DOMANDA Vorrei sapere se un avvocato può astenersi dal chiedere al giudice il ristoro delle spese anticipategli dal suo cliente. Se questo viene assolto perché il fatto imputatogli (diffamazione) non costituisce reato, come può il suo difensore sostenere che questo esito era imprevisto e imprevedibile?Si può giustificare in questo modo la mancata richiesta al giudice di mettere a carico della parte soccombente gli oneri che al proprio difensore erano stati, anno dopo anno, per l'intera durata del contenzioso, corrisposti dal cliente? Come è possibile porre riparo all'inadempienza dell'avvocato, che ha procurato un danno economico a chi l'aveva scelto come proprio difensore?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?