IN MATERNITÀ A RISCHIO SENZA OBBLIGHI DI LAVORO

LA DOMANDA Siamo una piccola azienda con due impiegate. Qualche settimana fa, una delle due impiegate ha richiesto la maternità anticipata a causa di complicanze durante la gestazione. Purtroppo, questa persona era l'unica che seguiva determinate procedure, e quindi ci troviamo in difficoltà. Ci troviamo a doverla contattare occasionalmente per chiedere chiarimenti su pratiche/procedure a suo tempo da lei seguite; tuttavia si dimostra scarsamente collaborativa (non risponde per giorni al telefono, oppure non risponde alle mail sostenendo di non averle mai ricevute). Tale comportamento non è una violazione dell'obbligo di diligenza? È possibile un richiamo disciplinare durante la gravidanza anticipata?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?