IL DESTINO DEI CREDITI RISCOSSI POST MORTEM

LA DOMANDA Una donna, nubile e senza figli, è deceduta nell'agosto 2014, lasciando in eredità, tramite testamento olografo, due appartamenti all'unico fratello vivente, due appartamenti ai figli della sorella deceduta e due appartamenti, adibiti a locali commerciali, ai figli del fratello deceduto. La defunta, alla data del decesso, non aveva ancora percepito i canoni di locazione del locale commerciale, relativi a cinque mensilità. Nel mese di dicembre 2015 i canoni di locazione sono stati riscossi dai nuovi proprietari. Si chiede, pertanto, se tali somme vanno ripartite in parti uguali tra gli eredi o se vanno attribuite unicamente ai nuovi proprietari.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?