ASSOCIATI IN PARTECIPAZIONE: SE IL CONTRATTO È SCADUTO

LA DOMANDA In base alla nuova disciplina dettata dal jobs act, sono vietati i contratti di associazione in partecipazione, nei quali l’apporto dell’associato persona fisica consiste, in tutto o in parte, in una prestazione di lavoro, mentre quelli già in essere rimangono in vigore “fino alla loro cessazione”. Se in fase di avvio dell’associazione in partecipazione veniva stabilita nel contratto una scadenza, a un anno, con l’indicazione che il contratto si sarebbe ritenuto tacitamente rinnovato di anno in anno se non fosse data disdetta da una delle parti a mezzo raccomandata, dal momento che nessuno ha mai dato disdetta e il rapporto prosegue da anni, si può ritenere che il contratto non abbia più scadenza e quindi possa continuare a esistere come se fosse a tempo indeterminato?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?