L'AZIONE RISARCITORIA SI PRESCRIVE IN 10 ANNI

LA DOMANDA Un imprenditore si è accorto che lo studio commerciale incaricato da tempo della gestione del personale ha compilato le buste paga con una retribuzione superiore a quella contrattualmente dovuta. Intende fare azione legale per ottenere il risarcimento di quanto sborsato in più. Si chiede se la richiesta è soggetta a precrizione, se lo studio può fare rivalsa sul personale non più alle dipendenze e se è legittimato al recupero del non dovuto per i dipendenti ancora in forza.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?