BALCONE AGGETTANTE, COSTI A CARICO DEL PROPRIETARIO

LA DOMANDA Dovendo provvedere alla manutenzione di un balcone aggettante, senza elementi decorativi, che affaccia su un cortile interno, le spese per il rifacimento della soletta sono sostenute dai proprietari dei due piani o, in toto, dal proprietario del balcone? In caso di distacco di calcinacci, la responsabilità è da imputare al proprietario del balcone aggettante o da condividere con il condominio, stante una recente deliberazione condominiale che dà mandato all’amministratore di provvedere al rifacimento dei balconi? Per l’esecuzione dei lavori (che, in alternativa, potrebbero essere svolti attraverso il passaggio dall’interno delle abitazioni dei proprietari), il condominio confinante, per il solo passaggio dal proprio vano scala allo scopo di accedere al cortile con posizionamento di impalcatura, non ravvisandolo come unica possibilità di passaggio per l’esecuzione dei lavori, ha chiesto una cifra con deposito cauzionale, superiore al costo complessivo preventivato. Appare, questo, un comportamento corretto?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?