UNA RINUNCIA ESPRESSA PER IL LEGITTIMARIO

LA DOMANDA Mia sorella è deceduta lasciando un testamento olografo nel quale ha disposto del suo unico bene (¼ della casa in cui abitava) a favore di una sola sorella (già proprietaria dei restanti 3/4). La denuncia di successione è stata fatta, a seguito di apertura del testamento, indicando come erede la sola sorella designata, come da testamento. In vita, però, oltre ai fratelli, c’è anche la mamma anziana (non interessata ad ereditare alcunché). Essendo la mamma ascendente legittimario pretermesso (ma non interessata ad alcuna azione di lesione di legittima) chiedo se ci siano problemi per una futura vendita dell’immobile. Sarebbe necessaria la rinuncia di mia madre? Inoltre, in caso di decesso della mamma anziana, altri potrebbero agire al suo posto per lesione legittima o si sanerebbe tutto?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?