LIMITI ALLA CANCELLAZIONE DELLE FERIE DEL DIRIGENTE

LA DOMANDA Sono dirigente nel settore commercio. Dal 2012 la società per cui lavoro mi ha cambiato ogni anno ruolo organizzativo, affidandomi responsabilità crescenti, a livello internazionale e come ampiezza del perimetro di business, per cui mi sono trovato a ricoprire ruoli che richiedevano ogni volta nuove competenze. Di recente, con mia sorpresa, mi è stato contestato di non avere fruito completamente delle ferie maturate a dicembre 2014, con relativa cancellazione delle ferie stesse. Mi domando se sia lecito questo comportamento, visto che sono ancora dipendente della società e il continuo cambiamento di mansione organizzativa mi ha richiesto maggiore tempo da dedicare alle nuove mansioni, ragion per cui la mancata fruizione delle ferie non è dipesa dalla mia volontà, ma da oggettive esigenze aziendali.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?