È «OUT» L'AMMINISTRATORE REVOCATO DAL GIUDICE

LA DOMANDA Nel corso di un procedimento di revoca giudiziale, un amministratore ha presentato le proprie dimissioni in assemblea e il tribunale ha dichiarato cessata la materia del contendere. Il condominio non ha ancora nominato un successore, per mancanza del quorum, e l'amministratore dimissionario sta proseguendo come se nulla fosse successo: prima o poi farà in modo di farsi rinominare. È legittimo che, eventualmente, l'assemblea decida di rinominarlo, nonostante il procedimento di revoca, che si è tuttavia concluso senza una pronuncia nel merito?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?