BARRA AUTOMATICA, SPESE SECONDO I MILLESIMI

LA DOMANDA Un condominio, con 28 abitazioni e 31 box, ha un ampio spazio comune destinato a a parcheggio auto e verde. Tre condòmini sono esterni e proprietari del solo box, mentre tre "interni" sono proprietari della sola abitazione. È stato deliberato di chiudere lo spazio comune con una barra automatica. Giurisprudenza vuole che ogni condomino, anche quelli proprietari del solo box o della sola abitazione, abbia diritto a parcheggiare la propria autovettura e, in caso di assegnazione di posto auto, ogni condomino, indipendentemente dal valore millesimale, ha diritto a un posto auto. Nel regolamento condominiale, di natura assembleare, il caso non è trattato. Da ciò consegue che ciascun condomino può servirsi dell’area comune, indipendentemente dal valore millesimale posseduto. Pertanto il godimento dello spazio comune spetta a ciascun condomino in modo paritario e, come tale, in parti uguali va fatta la ripartizione delle spese. Premesso ciò, chiedo il parere dell'esperto sul criterio di ripartizione delle spese per il nuovo impianto (la barra automatica) e per la relativa manutenzione.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?