L'ATTUALE EDIFICABILITÀ NON È GARANTITA IN FUTURO

LA DOMANDA Ho un immobile in pessimo stato di conservazione, situato nel centro storico di un Comune di circa 5.000 abitanti. Il Comune mi ha proposto una permuta con un suolo edificabile di sua proprietà (al di fuori del centro storico), in quanto vorrebbe costruire un parcheggio dove attualmente si trova il mio immobile.Conservando l'attuale immobile, conservo altresì il diritto ad abbatterlo e ricostruirlo, e quindi alla relativa volumetria. Accettando, invece, la permuta propostami dal Comune, temo che in futuro il piano regolatore tolga l'edificabilità al suolo che mi viene proposto. In ogni caso, non penso di costruire a breve sul suolo, data la crisi che affligge l'edilizia in questo momento storico. È possibile che accada qualcosa del genere? Come posso tutelarmi?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?