CHI SI DISTACCA NON PAGA LE «MAGGIORI SPESE»

LA DOMANDA A seguito della rottura della caldaia dell'impianto termico centralizzato, l'assemblea ha deciso di autorizzare quattro condòmini a distaccarsi e di acquistare una nuova caldaia a servizio dei sei "restanti". Io non ho partecipato alla seduta. I quattro condòmini interessati si sono limitati a dichiarare la volontà di distaccarsi, senza presentare la prescritta documentazione tecnica per dimostrare che dal loro distacco non sarebbero derivati squilibri termici né aggravi di spesa per gli altri condomini. L'amministratore ha omesso di avvisare i sei "restanti" degli obblighi posti dalla legge a carico degli altri quattro.Dai conteggi effettuati soltanto nel 2015, è risultata, per il 2014, una maggiore spesa di 5mila euro, a carico dei sei serviti dall'impianto centralizzato. È possibile intervenire nei confronti dei quattro condòmini che si sono staccati, e addebitare loro le maggiori spese? In caso affermativo, con quale procedura?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?