IL DIRITTO ALLA QUOTA DI TFR SCATTA CON L'ASSEGNO

LA DOMANDA Con la procedura di divorzio già avviata e/o in corso, il marito, che cessa il rapporto di lavoro entro novembre 2015, è tenuto a versare all'ex moglie, al momento solo in regime di separazione, la quota del Tfr (trattamento di fine rapporto) a lei spettante? In ogni caso, se, nelle more, fosse formalizzato il divorzio consensuale, la quota del Tfr da quando scatterebbe? Dall'accordo sottoscritto in Tribunale oppure dal passaggio in giudicato della sentenza che ha liquidato anche l'assegno di divorzio?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?