IL LAVORO AUTONOMO DEI DOCENTI DI MUSICA

LA DOMANDA Sono legale rappresentante di un'associazione musicale che si avvale di docenti in giorni non preventivamente stabiliti (senza vincolo di orario e di subordinazione). I relativi compensi sono stati classificati, secondo le norme vigenti ante Jobs act, redditi diversi ai sensi del'articolo 67, comma 1, lettera m) Dpr 917-1986. Tali rapporti sono regolati da lettera di incarico con riferimento alle disposizioni del Codice civile in materia di lavoro autonomo. Alla luce della riforma strutturale del Jobs act, possono essere mantenuti tali incarichi senza incorrere nella presunzione di lavoro subordinato?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?