DA CORTILE A PARCHEGGIO CON VOTO A MAGGIORANZA

LA DOMANDA In un condominio di otto appartamenti i proprietari, oltre 30 anni fa, hanno deciso all’unanimità di rinunciare agli otto posti auto, per fare spazio a un giardino, pur continuando a pagare Ici e Imu relative ai posti auto. Io, nel 2009, ho acquistato da uno di questi proprietari (gli altri sono rimasti quelli “originali”) un appartamento e, nel mio preliminare di vendita registrato, ho assunto l’impegno e l’obbligo a mantenere il posto macchina a giardino.Quest’anno due proprietari hanno deciso, senza alcuna autorizzazione, di riutilizzare per le loro vetture i propri ”ex posti auto”, anche perché facilmente raggiungibili. Purtroppo, io e altri cinque non possiamo utilizzare i nostri posti auto perché sono stati piantati alberi.Possono quei due proprietari utilizzare nuovamente i loro posti auto per quella che era la destinazione originaria? E possono farlo anche senza l’autorizzazione dell’assemblea? E gli altri condomìni non hanno lo stesso diritto? Quale maggioranza è richiesta?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?