RIMBORSO IMPOSSIBILE PER ATTI D'ACQUISTO DEL 2010

LA DOMANDA Il 6 ottobre 2010 ho acquistato un immobile in asta giudiziaria, versando una imposta di registro calcolata sul prezzo di aggiudicazione. A seguito della sentenza 6 del 15 gennaio 2014 della Corte costituzionale, e della risoluzione 95/E dell’agenzia delle Entrate, posso chiedere all'Agenzia il rimborso della maggiore imposta di registro versata, o devo ritenere la data di trasferimento troppo anteriore e, pertanto, l'articolo 77 del Tur (ad esempio, il rimborso dell’imposta di registro può essere chiesto, a pena di decadenza, entro i tre anni dal giorno del pagamento, oppure, se posteriore, da quello in cui è sorto il diritto alla restituzione) non è applicabile?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?