I BENI DETENUTI IN COMODATO NON VANNO NELL'ATTIVO

LA DOMANDA Tra una società a responsabilità limitata semplificata(Srls) e una persona fisica viene redatto un contratto di comodato d'uso gratuito, inerente a beni mobili (nello specifico attrezzature per la ristorazione, come cucina, tavoli, sedie, e attrezzi vari) che la persona fisica (comodante) concede alla società (comodataria) per un periodo indeterminato. Tali beni devono essere inseriti nella contabilità della società comodataria e, precisamente, nei conti d’ordine, con il valore attribuito nel contratto e non nello stato patrimoniale, senza effettuare ammortamenti. Inoltre, il valore di tali beni dev'essere considerato ai fini degli studi di settore?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?