RECESSO DEL DIPENDENTE, NECESSARIA LA CONVALIDA

LA DOMANDA In un’azienda di quasi 400 dipendenti, sono state presentate due domande di dimissioni. L'azienda non ha seguito la procedura prevista dalla legge 92/2012. In sintesi, gli ex dipendenti hanno presentato in forma libera, ma chiara, la loro domanda di dimissioni, senza alcuna convalida, e l'azienda si è limitata ad accettarle. Posto che che nei confronti degli ex dipendenti non c’è stata alcuna forma di costrizione, né, tanto meno, si trattava di dimissioni in bianco, e che ora entrambi beneficiano della pensione, si chiede se il mancato rispetto delle procedura può creare qualche problema all’azienda, e se sussistono tempistiche o comportamenti concludenti che, in un qualche modo, possono sanare questa irregolarità formale.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?