ACCESSO ALLA STRADA PER LAVORI DI RIPARAZIONE

LA DOMANDA In un supercondominio di sei palazzine c'è una strada (privata) che collega le stesse con la strada pubblica. Un condomino, dovendo fare una ristrutturazione importante nel suo appartamento, ha comunicato all'amministratore che avrebbe occupato (con il cantiere, per il tempo necessario per i lavori) parte della strada condominiale (di fronte alla palazzina dove abita), senza impedire il normale transito veicolare. Per occupare parte della strada condominiale non occorreva l'autorizzazione dell'assemblea del supercondominio? E se la risposta fosse positiva, si poteva stabilire una eventuale indennità per tale occupazione?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?