VALORI ALTERATI OLTRE 1/5: NON SERVE L'UNANIMITÀ

LA DOMANDA In un condominio di 8 proprietari, uno di questi ha rilevato una cantina (C/2) per farne un'estensione del proprio appartamento con una camera e un bagno in più. I suoi millesimi sono aumentati del 40%. L'amministratore asserisce che i nuovi millesimisi dovranno approvare all'unanimità in quanto si modificano quelli contrattuali. Secondo me questo è uno dei due casi (aumento di 1/5) in cui è ammesso il voto a maggioranza. Vorrei un parere.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?