SMONTAGGIO DELLA TETTOIA A CARICO DEL PROPRIETARIO

LA DOMANDA Il mio condominio è di sei piani, con tre appartamenti per piano, compreso il piano terra, i quali hanno i giardini di loro pertinenza. Uno dei condomini del piano terra, senza chiedere permesso e senza nessuna delibera assembleare, ha installato una tettoia lunga sette metri e larga quattro, appoggiandosi alla parete del fabbricato. Adesso che è nata l'esigenza di effettuare i lavori della facciata del fabbricato e quindi di costruire un ponteggio, questo proprietario pretende che le spese per smontaggio e rimontaggio della tettoia siano a carico del condominio. Vi chiedo a chi spetta l'onere di questa spesa: al condominio od al proprietario?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?