LE DUE IPOTESI POSSIBILI PER I VARCHI NEL MURO

LA DOMANDA Un complesso, composto da cinque condomìni, è collegato al piano interrato da un'unica corsia che collega tutti gli accessi ai vari garage. Pur configurandosi come un supercondominio, i condomìni si sono sempre contraddistinti come autonomi, anche attraverso amministratori diversi, trattando di volta in volta gli argomenti comuni a tutti con le tabelle millesimali riguardanti le parti comuni. Una immobiliare, proprietaria sia dei negozi siti al piano terra sia di diversi locali al piano sottostrada, vorrebbe aprire dei varchi lungo la corsia dei garage per creare dei nuovi garage e/o cantine autonome frazionando i locali che, per le eccessive dimensioni, non sono facilmente fruibili. Possono i condomini opporsi a tale richiesta?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?