LAVORATORI IN MOBILITÀ: IL BENEFICIO RADDOPPIA

LA DOMANDA Nell'aprile 2013, su autorizzazione del giudice del Tribunale, la nostra società ha acquisito tramite affitto (da una Srl terza in liquidazione ed attualmente in concordato preventivo omologato nel febbraio 2015) un ramo d'azienda riguardante la produzione di arredamento. Nell'aprile 2013, 9 dipendenti della società in liquidazione sono transitati (e sono ancora in forza), alla nostra società tramite "passaggio diretto". Quel passaggio diretto dei 9 dipendenti si concretizzava a seguito di un accordo firmato presso la Dpl dai lavoratori, dai rappresentanti delle 2 aziende e dalle parti sociali.Oggi vorremmo assumere ulteriori ex dipendenti, in mobilità dall'ottobre 2014; chiediamo se potremo fruire delle agevolazioni all'assunzione introdotte dal jobs act o di altre forme di agevolazioni all'assunzione. Le due società hanno una compagine sociale del tutto diversa e non sussite alcun controllo dell'una sull'altra.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?