TERMOVALVOLE CHIUSE: COME BATTERE L'EFFETTO MUFFA

LA DOMANDA Nel mio condominio, costruito nel 1970, nel 2013, oltre alla sostituzione della caldaia, sono state installate le termovalvole sui termosifoni. Alcuni condomini, soprattutto persone anziane e sole, hanno chiuso totalmente alcuni termosifoni nelle stanze inutilizzate: questa procedura però ha prodotto nei condomini confinanti muffe e condense sui vetri. Interpellato, l'ingegnere che ha redatto il progetto di riqualificazione della centrale termica ha confermato che i ripartitori non dovrebbero mai essere chiusi del tutto. Visto il perdurare della situazione, e visto che le persone interessate non hanno intenzione di riscaldare i locali inutilizzati, cosa può deliberare l'assembla condominiale per risolvere il problema?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?