L'ASSENZA DI RICEVUTE IMU NON PUÒ FERMARE L'ATTO

LA DOMANDA Devo vendere un appartamento. Il notaio, scelto dalla parte acquirente, come di prassi, mi chiede le ricevute Imu e Irpef degli ultimi due anni. Vorrei sapere se tale richiesta è legittima e, inoltre, nel caso in cui non dovessi essere nella condizione di produrre tale documentazione, se il notaio può rifiutarsi di stipulare l'atto.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?