SE LA CANNA FUMARIA LEDE IL DECORO ARCHITETTONICO

LA DOMANDA Abito in un condominio di cinque appartamenti, sprovvisto di amministratore.Un condomino vuole installare nel suo appartamento una stufa a legna e, senza chiedere l’autorizzazione agli altri condomini, farebbe uscire un tubo dal muro perimetrale per portare i fumi oltre il tetto.Tale lavoro, concordano gli altri condomini, comporterebbe un degrado architettonico con la conseguenza che gli appartamenti verrebbero svalutati. Chiedo se un domani, qualcuno trovandosi nella necessità di vendere, potrebbe intentare una richiesta di danni al condomino che ha installato la canna fumaria.

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?