PROVVEDIMENTI AUTONOMI SOLO IN CASO D'URGENZA

LA DOMANDA È stata convocata l'assemblea per deliberare un lavoro straordinario mirante alla realizzazione di un parapetto in una zona condominiale di passaggio pubblico, dove il marciapiede risulta alto. L'assemblea non ha raggiunto il numero legale e l'amministratore ha deciso ugualmente di effettuare i lavori. È corretta la procedura? Visto che il problema esiste da più di 20 anni e soltanto ora si è deciso di risolverlo con la realizzazione del parapetto, può ugualmente l'amministratore procedere senza delibera dell'assemblea, ed eventualmente invocare il carattere d'urgenza ex articolo 1135 del Codice civile? Oltretutto. la cosa particolare - e, a mio avviso, anomala - è che un condomino si è fatto firmare per accettazione, da una maggioranza dei componenti del condominio, l'unico preventivo disponibile (credo che, se fosse stato urgente, non sarebbe stato necessario sottoscrivere alcun preventivo).

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?