SERVOSCALA, PALETTI ALLA DISINSTALLAZIONE

LA DOMANDA Una persona ultraottantenne, con problemi legati alla poliomielite e una patologia cardiaca, ha chiesto all'assemblea condominiale il consenso a installare - a sue spese - un servoscale capace di contenere una carrozzella. L'assemblea ha approvato a maggioranza, con il voto contrario di due condòmini, secondo i quali il servoscala deve essere rimosso dopo la morte dell'invalido.Per assurdo, se l'invalido morisse 24 ore dopo avere speso circa ventimila euro per l'installazione, i suoi eredi, al momento non invalidi, non potrebbero utilizzare l'impianto un giorno che si rendesse indispensabile anche per loro. È giusto?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?