Civile

PROCESSO CIVILE - Cassazione n. 12606

Quando il giudice di primo grado risolve la lite sulla base della motivazione, essendo essa idonea, se non criticata con l'appello a sorreggere la decisione, l'appellante che svolge l'appello con argomentazioni che siano dirette a postulare che la decisione resa è erronea in fatto o in diritto senza farsi carico della motivazione resa dal giudice di primo grado incorre nel fenomeno dell'acquiescenza tacita ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?