PER LA MEDIAZIONE CONTA L'EFFICACIA DELL'INTERVENTO

LA DOMANDA A luglio 2014 sono andato a vedere un appartamento in vendita a 180.000 euro con l'agenzia immobiliare; sebbene interessante, la richiesta era fuori mercato. Successivamente la stessa agenzia mi informa che il prezzo è sceso a 160.000 euro: così vado a rivedere l'alloggio per rivalutare la soluzione; ma anche con il ribasso, giudico il prezzo ancora troppo alto.Passa del tempo e vedo su internet che il proprietario ha provato prima a vendere l'appartamento da privato senza successo e poi affidandosi a una seconda agenzia immobiliare, per il prezzo di 140.000 euro.A questa cifra sarei tentato di fare un'offerta, ma mi domando: se dovessi acquistare l'appartamento da privato, l'agenzia con cui ero precedentemente in contatto potrebbe chiedermi qualcosa solo per avermi fatto vedere l'appartamento? Se invece acquistassi tramite la seconda agenzia, la prima potrebbe pretendere qualcosa come commissioni? Se sì, questo eventuale importo sarebbe da considerare una parte delle commissioni che pagherei alla seconda agenzia, oppure no?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?