LA VERIFICA DEI CONFINI AVVIENE IN CONTRADDITTORIO

LA DOMANDA Dopo circa 50 anni di buon vicinato, il proprietario di un terreno agricolo confinante con quello di mia moglie ha chiamato un tecnico per rivedere il confine, spostandolo di alcuni metri nel terreno di mia moglie, peraltro senza avvertirla. È censurabile un comportamento del genere? Anche se fosse esatta la misura del suo tecnico, dopo 50 anni si può spostare un confine unilateralmente senza il consenso unanime dei due confinanti?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?