DENUNCIA DI DANNO TEMUTO PER L'IMMOBILE FATISCENTE

LA DOMANDA Sono proprietario di un immobile di campagna confinante con un altro, semi-fatiscente, di proprietà indivisa tra quattro persone. Poiché da anni ho danni in casa derivanti dalla totale assenza di manutenzione di questo immobile, ho manifestato l'intenzione di acquistarlo, per poterlo riparare a mie spese, ma ho scoperto che a carico di un proprietario (quindi per 1/4 della proprietà) vi è una ipoteca di importo esorbitante (circa 100.000 euro per un debito iniziale di 50.000) dal lontano 2005. Poichè é inimmaginabile che alcuno possa mai sanare tale debito, dato il valore dell'immobile pari quasi a zero, vorrei sapere se Equitalia può essere obbligata a mettere all'asta l'immobile (che potrei acquistare in quella fase) o se l'ipoteca può essere portata avanti all'infinito, senza che siano obbligati a escutere la garanzia o. in alternativa, a rinunciare al credito. Premesso che il danno è in costante aumento, cosa posso fare, avendo già il consenso degli altri comproprietari alla vendita?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?