DAI CONTRATTI LA DEFINIZIONE DI ATTIVITÀ STAGIONALE

LA DOMANDA Il Dlgs 6 settembre 2001, n. 368, all'articolo 10, comma 7, lettera b, esclude dai limiti quantitativi i contratti a termine stipulati per ragioni stagionali.Si possono ritenere compresi nell’esclusione dei limiti quantitativi anche quelli stipulati da esercizi di ristorazione in occasione di cerimonie nuziali, limitatamente al periodo compreso tra aprile e ottobre di ogni anno, così come sono già esclusi dal limite di durata dei 36 mesi (ministero del Lavoro, nota 13011/2012)?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?