AMMINISTRATORE D'OBBLIGO CON NOVE CONDOMINI

LA DOMANDA I condomini (12 su 14) non intendono nominare l’amministratore di condominio per “risparmiare”, dicono, sulle spese di gestione. Nel contempo, gli stessi hanno deliberato (deciso) su argomenti che trovano contrari i due condomini di “minoranza”. Conseguentemente, l’unica strada che rimane ai condomini di “minoranza” per far valere le loro ragioni è quella giudiziaria. Ma questa via è tortuosa e costosa. Nel frattempo si pongono interrogativi: 1)le delibere (decisioni) prese dai condomini in assenza di nomina dell’amministratore sono “valide” a tutti gli effetti? 2)Entro quale termine, pena la decadenza, deve essere notificato il verbale di assemblea?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?